Campi di Libera

E!State Liberi! Campi di impegno e formazione sui beni confiscati è un progetto finalizzato alla valorizzazione e alla promozione del riutilizzo sociale dei beni confiscati e sequestrati alle mafie, nonché alla formazione dei partecipanti sui temi dell’antimafia sociale e alla conoscenza dei territori coinvolti, attraverso una settimana di vita di campo, immersi in esperienze di impegno sociale ed approfondimento. Se da un lato E!State Liberi! si delinea come un progetto di fondamentale importanza per le realtà che gestiscono beni confiscati e sequestrati, poiché si riesce a indirizzare nei confronti di queste realtà un importante contributo in termini partecipativi e promozionali, dall’altro lato i veri protagonisti sono le migliaia di giovani e adulti, che ogni estate decidono volontariamente di dedicare una settimana delle proprie vacanze ad accompagnare il quotidiano impegno di cooperative sociali ed associazioni nelle reti territoriali dell’antimafia sociale.

logo Libera, Associazioni, nomi e numeri CONTRO LE MAFIE

Tipologie dei campi

Diverse le tipologie dei campi: per singoli, per gruppi, per minorenni, per famiglie, i campi tematici e i campi aziendali.

In particolare negli ultimi anni sono state consolidate le esperienze dei campi tematici, in cui la settimana è dedicata a formazione e azioni legate a campagne ed ambiti di intervento specifici dell’associazione. 

Molto importante è l’offerta dei campi per i giovanissimi dai 14 ai 17 anni, con centinaia di posti offerti. Sempre nell’ambito minorile è stato confermato l’impegno dell’associazione nel coinvolgimento sui campi E!State Liberi! dei ragazzi “messi alla prova”. Queste esperienze costituiscono per tanti ragazzi un arricchimento del proprio percorso di riscatto dagli errori commessi e di emancipazione dai propri contesti socio/culturali di provenienza.

Anche nei confronti delle aziende sono state dedicate specifiche esperienze sui campi, dedicate ai lavoratori o ai figli dei lavoratori di realtà aziendali con cui Libera collabora, favorendo e rinsaldando la collaborazione tra l’associazione e le realtà coinvolte.   

Sono numerose le esperienze in cui i partecipanti, al primo contatto con Libera, di ritorno dai campi cominciano ad impegnarsi quotidianamente nell’associazione, nel proprio territorio di provenienza. 

Libera ha sottoscritto con tutte le realtà sociali che hanno ospitato i campi E!State Liberi! Una “Carta dei Valori e degli Impegni”: un protocollo di impegni reciproci per migliorare il funzionamento e garantire sempre più l’efficacia del progetto.

6 - 13 aprile

Campo internazionale

  • A chi è rivolto: Le Lycée Parc Chabrières
  • Posti disponibili: 22
  • Tipologia alloggio: letto

1 - 7 luglio

Campo per minorenni

  • A chi è rivolto: dai 14 ai 17 anni
  • Quota: 140,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 21
  • Tipologia alloggio: letto

8 - 14 luglio

Campo internazionale

  • A chi è rivolto: DeMains Libres
  • Quota: 190,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 20
  • Tipologia alloggio: al chiuso

15 - 21 luglio

Campo per minorenni

  • A chi è rivolto: dai 14 ai 17 anni
  • Quota: 140,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 20
  • Tipologia alloggio: letto

22 - 28 luglio

Campo per gruppi

  • A chi è rivolto: gruppi
  • Quota: 140,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 20
  • Tipologia alloggio: letto

29 luglio - 4 agosto

Campo per gruppi

  • A chi è rivolto: gruppi
  • Quota: 140,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 20
  • Tipologia alloggio: letto

5 - 11 agosto

Campo per minorenni

  • A chi è rivolto: gruppi
  • Quota: 140,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 20
  • Tipologia alloggio: letto

19 - 25 agosto

Campo per gruppi

  • A chi è rivolto: gruppi
  • Quota: 140,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 20
  • Tipologia alloggio: letto

26 agosto - 1 settembre

Campo per gruppi

  • A chi è rivolto: gruppi
  • Quota: 140,00 euro/persona
  • Posti disponibili: 20
  • Tipologia alloggio: letto

Campi a Cancello e Arnone - Castel Volturno

I partecipanti al campo Castel Volturno – Cancello Arnone avranno la possibilità di conoscere e toccare con mano, attraverso le attività di impegno e formazione proposte, le storie di riscatto di un territorio tanto complesso quanto determinato. Migrazioni e radici, memoria e impegno, diritti e cittadinanza attiva, sono solo alcuni dei temi che saranno affrontati nel corso della settimana. Sarà possibile fare memoria attraverso le testimonianze dei familiari delle vittime innocenti della criminalità organizzata, ascolteremo le storie di Michele Landa, di Mimmo Noviello, di Raffaele Granata, di Jerry Essan Masslo, di Kwame Antwi Julius Francis, Affun Yeboa Eric, El Hadji Ababa, Jeemes Alex, Samuel Kawako, Christopher Adams e Joseph Ayimbora, visitando inoltre i luoghi simbolo dell’antimafia sociale e della memoria presenti sul territorio (P.zza Domenico Noviello, P.zza Miriam Makeba, sartoria Ob. Ob. Exotic Fashions, orto sociale Federico Del Prete).  Conosceremo la rete di Libera, il Corpo Forestale dell’Arma dei Carabinieri e i soci della FAI Antiracket che hanno deciso di denunciare il malaffare, visiteremo i beni confiscati e comuni restituiti alla collettività, il Centro di Formazione Nazionale Don Peppe Diana dell’Arma dei Carabinieri ed il Centro di Prima Accoglienza Donazione Fernandes della Diocesi di Capua. Nel corso della settimana avremo la possibilità di scoprire le bellezze storiche ed ambientali dei Comuni di Castel Volturno e Cancello ed Arnone (dall’ Oasi Naturale dei Variconi al Borgo Antico San Castrese passando dal Sito archeologico Impianto Vinario), di incontrare la comunità locale e scoprire i suoi sapori e le sue tradizioni attraverso la rete del Consumo Critico e la partecipazione alle iniziative culturali organizzate dai due Comuni. Intraprenderemo insieme un percorso di interazione culturale, scoprendo e conoscendo le varie etnie presenti sul territorio e condividendone i colori, i suoni ed i sapori.

 

Attività previste

le attività manuali previste prevedono: Laboratori di agricoltura sociale sul bene confiscato “Michele Landa”; piccole opere di manutenzione e giardinaggio sul bene confiscato “Domenico Noviello”; l’allestimento del “sentiero dei 100 passi” dedicato alla memoria delle vittime innocenti della criminalità organizzata sul bene confiscato “Michele Landa” e ancora laboratorii di cucina e gastronomia.


Informazioni utili

Come arrivare:

In treno: Stazione di Villa Literno e Stazione di Cancello Arnone

In aereo: Aeroporto di Capodichino – n.b. per chi arriva in aereo presso l’aeroporto di Capodichino è richiesto di raggiungere una delle stazioni ferroviarie indicate o, in alternativa, usufruire della linea bus M1 direzione Castel Volturno.

In autobus: da Napoli linea bus M1, da Caserta linea bus Pinetamare

In auto: Da Roma autostrada A1/E45 direzione Napoli, uscita Capua, proseguire per Castel Volturno – Da Salerno seguire E45 e ex SS162NC Asse Mediano/SP ex SS 162 NC in direzione di SP334 a Villa Literno. Prendere l’uscita Litorale Domitio da SS7qtr.


Ospitalità:

sono presenti 4 camerate che saranno opportunamente suddivise in uomo/donna, con materassino e sacco a pelo.

 

Alimentazione:

L’alimentazione è pensata sia per celiaci e allergie varie che per vegani e vegetariani, e La cucina è gestita dai responsabili del campo che, eventualmente, potranno avvalersi dell’aiuto dei partecipanti.


Materiali obbligatori da portare: Sacco a pelo, guanti da lavoro, abiti comodi e adatti alle attività lavorative, scarpe comode e adatte alle attività lavorative.

Materiali consigliati da portare: repellenti contro le zanzare, crema solare.

Chiudi il menu